gwcached,7 gwcached,7
Principale - Comunicato stampa
21 febbraio 2013

Ilva

Finocchiaro: Taranto deve essere frontiera del riformismo del nostro governo

Qui misureremo nostra capacità di coniugare innovazione, sviluppo, lavoro e ambiente


"Credo che la vicenda dell'Ilva e in qualche modo della intera città di Taranto, proprio per le sue caratteristiche particolari, dovrà essere la frontiera del riformismo del nostro governo di centrosinistra. Qui misureremo la nostra capacità di tenere insieme innovazione, sviluppo, lavoro e ambiente. Qui misureremo la nostra capacità di individuare quelle politiche industriali innovative che da 20 anni mancano al nostro Paese, qui sapremo se saremo in grado di cambiare quel modello di sviluppo che a Taranto, ma non solo qui, è stato troppo legato ad una monocultura industriale". Lo ha detto Anna Finocchiaro, presidente del gruppo del Pd al Senato e capolista in Puglia, nel corso di un'iniziativa elettorale al teatro Orfeo di Taranto.
"L'obiettivo - ha proseguito Anna Finocchiaro - è fare di questa città un modello di sviluppo che tenga insieme il valore della produzione industriale e quindi il valore di una azienda importante per l'Italia come l'Ilva, con la sfide per il lavoro e l'occupazione, dentro un quadro di compatibilità ambientale e di innovazione che sia garanzia di salute e di benessere per le famiglie e i cittadini. Questa è la posta in palio. Questo è l'orizzonte del riformismo moderno. Questo è quel cambiamento che vogliamo per l'Italia. Si può fare, in altri paesi come l'Austria è stato fatto. È questo il nodo attorno al quale si arrovellano le democrazie moderne nel pieno della crisi che colpisce le economie occidentali. Io penso che Taranto possa diventare, se saremo all'altezza, il laboratorio di quello che noi intendiamo per nuovo modello di sviluppo. In Italia lo possiamo fare perché il nostro territorio e il nostro ambiente, soprattutto nel Mezzogiorno, sono ricchezze da salvaguardare e perché sul fronte della conciliazione del diritto al lavoro con il diritto alla salute stiamo registrando, oggi, un ritardo che dobbiamo colmare. Taranto è dunque il terreno su cui si misurerà la nostra capacità di cambiamento e di innovazione. Non possiamo permetterci di perdere questa sfida, che è impegnativa, ma con la quale noi vogliamo misurarci".



tag
ilva   elezioni  
condividi
gwcached,7
gwcached,7
gwcached,7