gwcached,7 gwcached,7
Commissione 12 - Sanità - Comunicato stampa
12 dicembre 2012

Procreazione

Ignazio Marino: Legge va riscritta nel rispetto delle coppie e della conoscenza scientifica

"Una legge scritta negando la scienza, che va cambiata in Parlamento. Una legge indifferente al calvario delle coppie che desiderano completare il loro progetto di famiglia, con la nascita di un figlio. Ecco cos'è la legge 40: il legislatore ha posto confini molto rigidi, permettendo ad esempio ai ricercatori italiani di condurre i loro studi su cellule staminali embrionali solo se prelevate all’estero.
Pur nel rispetto delle diverse convinzioni, credo che sull'argomento non possa calare un silenzio ipocrita, fingendo che nel mondo internazionale non stia accadendo nulla. Aprire la ricerca sulle cellule staminali embrionali, sugli embrioni abbandonati nelle cliniche per l’infertilità, non è una polemica laicista: negli Stati Uniti ci sono persone che con quei trapianti stanno riprendendo a vedere, guarendo da una maculopatia della retina che li aveva resi ciechi. La via peggiore è quella di ignorare o negare ciò che sta avvenendo e non condurre un dibattito approfondito e libero da pregiudizi ideologici che conduca a scelte che appaiono più opportune per la vita e la salute”.




tag
procreazione  
condividi
gwcached,7
gwcached,7
gwcached,7