Seguici su Facebook e Twitter    
8 novembre 2012  
Diffamazione: lavoriamo
per una buona legge
di Felice Casson

La battaglia che abbiamo fatto contro le pericolose proposte contenute nel ddl sulla diffamazione ha iniziato a dare i suoi frutti. Il ritorno in commissione Giustizia ha permesso di fermare l'approvazione di un disegno di legge che, così com'era, sarebbe stata soltanto un bavaglio alla libertà di stampa.
E' necessario invece dare al Paese una norma equilibrata che permetta di difendere le vittime della diffamazione e della mala informazione, senza impedire ai giornalisti di compiere correttamente il proprio mestiere che è quello di informare - anche su argomenti scomodi - senza per questo incorrere in assurde ritorsioni.
Per questo ci siamo battuti ed ora si sta lavorando in commissione.
Al momento i passi in avanti si vedono e sono state espunte, oltre al carcere per i giornalisti, tutte quelle norme che colpivano i siti web o imponevano sanzioni pecunarie troppo esose. Mi auguro che si prosegua su questa strada perchè, diversamente, non potremo accettare un ritorno ai peggiori istinti punitivi come abbiamo visto agitarsi tra le fila del Pdl nelle scorse settimane. Il Pd sta lavorando per una buona legge.


In Senato questa settimana

Approvata la delega sullo strumento militare.
- Pinotti: "Riforma strumento militare è anche passo per difesa europea"
- Scanu: "Riforma dello strumento militare che tutela il personale"

Voto favorevole anche per i documenti definiti dalla Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari e i disegni di legge sull'istituzione della giornata dell'Unità d'Italia sull'insegnamento dell'Inno di Mameli.
- Garavaglia: "Italia aveva bisogno di questa legge"
- Soliani: "L'Inno nelle scuole per non dimenticare da dove veniamo"
- Rusconi: "Alle scuole è affidato un compito importante: rinnovare radici nostra nazione".


In Senato la prossima settimana

In calendario il disegno di legge sulla diffamazione a mezzo stampa, le modifiche al Regolamento in materia di statuto e contributi ai Gruppi parlamentari e i ddl sulle professioni non regolamentate, sulle disposizioni in materia conciaria, il ddl costituzionale sulla Commissione costituente e le ratifiche di accordi internazionali.