Seguici su Facebook e Twitter    
11 ottobre 2012  
Questione morale impone no a preferenze
di Anna Finocchiaro

In Commissione Affari costituzionali è stato votato come testo base il testo presentato dal PdL.
A favore hanno votato il PdL, Lega, Udc, Mpa e Fli e Coesione nazionale.
Il PD ha votato contro questo testo perché, pur essendo simile a quello che abbiamo presentato noi, prevede come strumento per scegliere gli eletti le preferenze.
Io penso che la cronaca di queste settimane e di queste ore ci consegna una nuova questione morale.
E ci racconta che uno dei modi in cui la corruzione e la criminalità organizzata hanno permeato la politica è stato proprio il sistema delle preferenze.
Io credo che tutto questo imponga il nostro no e il no dei cittadini alle preferenze.
Io mi auguro che anche le forze politiche che hanno detto sì a questo sistema si ricredano.
Per noi comunque il no alle preferenze e' un limite invalicabile.

In primo piano

LEGGE ELETTORALE
- Chiti: "Preferenze? Meglio rovesciare tavolo"
- Franco: "Preferenze sono benzina su fuoco"
- Di Giovan Paolo chiede audizione di Fiorito e Zambetti
- IL TESTO DELLA PROPOSTA DEL PD
- La relazione illustrativa di Enzo Bianco


CORRUZIONE
- Casson: "Piccolo passo avanti ma testo ancora inadeguato"

PARITA' DI GENERE
- Finocchiaro: "Ddl è passo avanti, ma che tristezza il no di tanti uomini"
- Incostante: "E' un buon risultato"
- Franco: "E' legge per democrazia paritaria non a tutela debolezza"
- Antezza: "L'Italia colmi una lacuna vistosa e sia al passo con l'Europa"
- Mongiello: "Fra le donne non ci sono 'batgirl', facilitare loro accesso alla politica migliora la democrazia"
- Adamo a senatori Pdl: "Ma siamo ancora al "che la piasa, la tasa e la staga in casa?"
- Di Giovan Paolo: "Tema che riguarda uomini quanto donne"

In Senato questa settimana

Approvati il Rendiconto generale dell'Amministrazione dello Stato per l'esercizio finanziario 2011 e le disposizioni per l'assestamento del bilancio dello Stato e dei bilanci delle Amministrazioni autonome per l'anno finanziario 2012.
- Pegorer: "Legge stabilità si aggiorni a situazione"
- Morando: "Governo ha ripreso controllo conti pubblici"
- Carloni: "Potenziare ruolo controllo del Parlamento sui conti"


Varato il provvedimento sulla rappresentanza di genere negli organi regionali e locali.
E' iniziata la discussione sul ddl anticorruzione.


In Senato la prossima settimana

In calendario il seguito del provvedimento sull' anticorruzione e l'esame della normativa e politiche UE e della legge per l'istituzione della giornata dell'Unità d'Italia