Seguici su Facebook e Twitter    
4 ottobre 2012  
Il futuro dell'Ilva è legato
alla tutela della salute dei lavoratori
di Vincenzo De Luca

Il futuro dell'Ilva non può prescindere dalla bonifica dell'area, per salvaguardare la salute dei lavoratori e delle persone che vivono nella zona circostante lo stabilimento. Contestualmente, però, ci si deve adoperare per tutelare i posti di lavoro. Non è pensabile, innanzitutto nel rispetto dei provvedimenti disposti dalla magistratura, rimettere in funzione l'Ilva senza mettere mano al risanamento ambientale che, prima di ogni altra cosa, significa tutelare la salute dei lavoratori. Ciascuno deve svolgere la sua parte, in base a competenze specifiche.Oltre ai 336 milioni già stanziati dal Governo per la bonifica dei terreni, la proprietà dello stabilimento deve destinare a questo scopo altre risorse. Fa bene il ministro Clini a respingere ogni richiesta di proroga per chiudere la procedura di autorizzazione di impatto ambientale il 17 ottobre, stando ben attenti a non ripetere gli errori del passato, ma sarebbe importante includere in tale procedura anche la valutazione del danno sanitario che la Regione Puglia ha assicurato di predisporre entro il termine fissato. Si tratta di avviare realmente un nuovo procedimento di autorizzazione che sia caratterizzato dalla presenza di soggetti di elevata professionalità e competenza. E chissà che il nuovo corso dell'Ilva aprirà la strada alla bonifica di altre aree del Paese, penso all'area di Bagnoli, a quella di Porto Marghera, che da anni attendono il risanamento ambientale, sempre promesso, ma mai attuato.


In primo piano

ILVA
- Della Seta, Ferrante: "Sì a nostro odg a tutela lavoratori porto Taranto"
- Mongiello: "Dopo decreto, ok ad autorizzazione integrata ambientale"
- Tomaselli: "Da decreto prima risposta a gravissima crisi"
- Armato: "Bisogna fare presto"


LEGGE ELETTORALE


Zanda: No ad ultimatum dal padre del porcellum
- Finocchiaro: "Sono cautamente ottimista"


ANTICORRUZIONE
- Bene emendamenti Severino, Pd ritira i propri.
- Della Monica: "Premiato impegno Pd. Approvare ddl in tempi rapidi"


QUOTE ROSA
- Garavaglia: "In commissione passo importante per rafforzare rappresentanza delle donne"
- Bastico: "Approviamo preferenza uomo-donna già per prossime amministrative"
- Adamo: "Un altro passo avanti per avere più donne nei comuni e nelle Regioni"
- Franco: "Bene sì Commissione a preferenze genere alle comunali"


STRAGE STAZZEMA
- Granaiola: "Vicenda che offende e ferisce comunità e intera nazione italiana"
- Marcucci: "Governo intervenga per verità storica"

In Senato questa settimana

E' stato approvato il decreto con le disposizioni urgenti per il risanamento ambientale e la riqualificazione del territorio della città di Taranto e sono state votate le mozioni sulla tutela della salute mentale in età evolutiva e sull'insegnamento della storia dell'arte.
- Marcucci: "Storia dell'arte centrale nella formazione scolastica"

Varata la nota di aggiornamento del Documento di economia e finanza.
- Agostini: "Ora coniugare risanamento, riforme e crescita"
- Legnini: "Accelerare su crescita, credito ed enti locali"
- Pegorer: "Evitate manovre aggiuntive, ora puntare a crescita"




In Senato la prossima settimana

In calendario sono previsti il rendiconto e assestamento del bilancio dello Stato, il ddl sulle rappresentanze di genere negli organi regionali e locali e quello sulla normativa e politiche UE , oltre al provvedimento Anticorruzione.