Seguici su Facebook e Twitter    
5 luglio 2012  
Fondi dei partiti alle vittime del sisma:
dal PD una promessa mantenuta
di Anna Finocchiaro

Una promessa del Pd mantenuta. Ci siamo battuti in Parlamento perchè davvero - e non solo a parole come in molti facevano - la rata di luglio del finanziamento ai partiti fosse dimezzata per essere destinata alle vittime del sisma in Emilia. Un risultato che abbiamo ottenuto grazie alla nostra caparbietà che è riuscita a superare le sotterranee resistenze e il tortuoso iter parlamentare a cui è stato sottoposta la norma.
Devo dire una cosa a tutti coloro che hanno strumentalmente agitato lo spauracchio che i partiti promettevano e non mantenevamo: ora avranno qualche difficoltà a scontrarsi con la oggettività dei fatti e della vicenda parlamentare così come si è svolta.
E' una legge che però va completata perché c'è un pezzo che manca, ed è quello che riguarda l'attuazione dell'articolo 49 della Costituzione. Restiamo convinti che non si può parlare di una vera moralizzazione della spesa del finanziamento pubblico ai partiti se prima non si dota ciascun partito di norme interne che stabiliscano la democrazia interna, la controllabilità e la trasparenza dei bilanci.
Riteniamo di non dover prendere lezioni da nessuno perché dal 2007 il bilancio del Pd è su Internet ed è certificato dalla stessa società che certifica la Banca d'Italia. E' però giusto che le due questioni siano collegate. Un successo che mi auguro venga completato in tempi brevi con l'attuazione dell'articolo 49 della Costituzione

In primo piano

FINANZIAMENTI PER TERREMOTO

- Agostini: "E' ottima legge risorse dimezzate, trasparenza e controlli effettivi"
- Senatori Pd: "Rispettato impegno con popolazioni emiliane"
- Adamo: "Basta benaltrismo!"
- Ceccanti: "Ddl urgente poi serve legge di sistema"


RAI

- Finocchiaro: "Schifani ha abbandonato imparzialità e ha influenzato votazioni"
- Zanda: "Ha perso credibilità e terzietà"
- Morri: "Da Pd rispettato l'impegno per nomine della società civile"
- Zavoli: "Ora cambia rapporto azienda-politica"
- Vita: "Rigurgito del conflitto di interessi"
- Finocchiaro: "Da Schifani scelta imbarazzante e inaccettabile"
- Passoni: "Gasparri non sommi pere e mele, Copasir non c'entra nulla"

SPENDING REVIEW

- Morando: "Pensiamo ai cittadini e alle imprese"
- Bosone: "Bene la scampata chiusura indiscriminata dei piccoli ospedali, restano i tagli"
- Ignazio Marino: "Balduzzi efficace, servono decisioni responsabili"
- Rusconi: "Facciamo chiarezza su contributo a scuole paritarie"
- Ranucci: "Appello al governo dopo la spending serve la bureaucracy review"
- Franco: "Non si possono accettare tagli all'università"
- Bassoli: "Uno strumento che in sanità va utilizzato con accortezza"


RIFORME

- Finocchiaro: "La Costituente è cosa seria, il Pdl no ci fidiamo se cambia il Porcellum"

In Senato questa settimana

Approvati i decreti sul rinnovo dei Comites e sul Consiglio Generale Italiani all'Estero, sulla razionalizzazione della spesa pubblica e sulla qualificazione delle imprese e garanzia della globale esecuzione.

Varato il disegno di legge sul finanziamento ai partiti.

E' proseguito l'esame del disegno di legge costituzionale sulla Riforma del Parlamento e forma di governo .


In Senato la prossima settimana

In calendario il decreti sulla sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dei trasporti e delle microimprese e quello sulla protezione civile.
Prosegue l'esame del ddl di Riforma costituzionale.