gwcached,7 gwcached,7
Commissione 02 - Giustizia - Intervento
8 giugno 2011

Dl anticorruzione - sintesi intervento in Aula

Finocchiaro: Ogni mezzo per impedire che il governo vada avanti dopo la bocciatura

"Non devo ricordare al Presidente Schifani che il padrone dell'andamento dei lavori di quest'Aula non è il governo ma il Senato e il suo regolamento. Voglio dire due cose alla garbata esposizione del sottosegretario Augello, che ringrazio per garbo ma non per il merito. Quest'aula questa mattina ha fatto due voti: con la prima votazione ha bocciato l'emendamento Malan, con la seconda l'articolo 1 del ddl. Ciò che è stato bocciato è in sostanza il sistema che vuole presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri l'autorità che deve governare il controllo della lotta alla corruzione nella Pubblica amministrazione. Questo è il punto e se questo è il punto che è stato bocciato, non è ammissibile né proponibile alcun emendamento che riproduca questo sistema". Lo ha detto Anna Finocchiaro , presidente del gruppo del Pd del Senato intervenendo in aula.
"Al sottosegretario Augello - ha proseguito Anna Finocchiaro - che con grande abilità retorica dice che non è possibile prevedere un'autorità indipendente come impone l'articolo 6 della Convenzione Onu del 2003 ,chiedo quali siano le ragioni di questa impossibilità, che peraltro è contenuta in altri ddl presentati. Mi resta oscuro perché il governo proponga di contravvenire ad una Convenzione dell'Onu per creare un carrozzone che resta nelle mani della Presidenza del Consiglio. Il regolamento del Senato prevede peraltro che siano inammissibili ordini del giorno, emendamenti e proposte in contrasto con deliberazioni già adottate dal Senato. Ci sono molteplici disegni di legge presentati dalle opposizioni. Si scelga uno di questi testi e si costruisca un provvedimento assai più compiuto, profondo, efficace. Questo è quello che abbiamo voluto dal primo momento, sollecitando con ogni forma, compresa una lettera diretta al Presidente Schifani: la discussione di una solida disciplina anticorruzione. Le opposizioni stanno stendendo davanti al governo un tappeto rosso per uscire da questa impasse. Se il governo e la maggioranza non accetterà questa proposta - ha concluso Anna Finocchiaro - saremo costretti ad esperire ogni mezzo perché si eviti che questo Senato torni a discutere un provvedimento che è stato bocciato".


tag
giustizia  
condividi
gwcached,7
gwcached,7
gwcached,7